Spine

Sono riuscita ad alzarmi da un letto di spine e coperte di vetro. Ho consumato questa pelle come suola di scarpe vecchie. I miei occhi – però – ricominciano a vedere attraverso ciò che di me è rimasto. Sorrido.   Agnese Naselli  

Annunci

Luna

E baciare sugli occhi uno sconosciuto mentre la luna fugge via, lontana dal sole e dal suo stesso cuore, per dare vita ad un nuovo giorno; quello in cui non avrò ancora dimenticato il tuo nome. Agnese Naselli

Origami

  All'imbrunire di questa vita il mio cuore di origami fra le dita e la pioggia di lacrime che scioglie quel che ne resta.   Agnese Naselli

Who am I?

  Intrappolata fra quattro mura di vetro. Specchi che riflettono un tormento; stretti, affilati, impercettibili. Impercettibili finché non li hai dentro. Finché non riducono la tua carne a brandelli. Uno sfregio continuo, un gioco mal riuscito. Ma chi sono io? Non di certo quel corpo martoriato. Ma chi sono io? Ho forse paura di scoprirlo. … Leggi tutto Who am I?

Sogno

Ma tu pensami; che del tuo volto non ho più memoria. Sei sparito tra le ombre di ricordi nuvolosi, fra il caos degli scatoloni di casa. Mi ricordo davvero di te? Sbuffo. E tu cosa pensi davvero di me? Cosa ci siam detti durante quella notte? Sì, quella in cui abbiamo deciso di incontrarci al … Leggi tutto Sogno

Sei.

  Ma tu sei, tu sai.  Hai il sapore di un ricordo sbiadito, di un brivido che mi attraversa da capo a piedi. Ti sforzi di essere un temporale estivo, pronto a cogliere il mondo di sorpresa. Mi travolgi, mi sconvolgi. Tu sai, tu sei. Sei tutto ciò che non ho sperato mai.   Agnese … Leggi tutto Sei.