Sometimes goodbye’s the only way

” I tried so hard
And got so far
But in the end
It doesn’t even matter
I had to fall
To lose it all
But in the end
It doesn’t even matter ”

  • In The End – Linkin Park

 

Non so se questo nuovo post sarà lungo o breve, quel che posso dire è che avevo intenzione di parlare – ovviamente senza strafare perché non ho le competenze adatte – di un argomento del genere già da tempo.
Aspettavo solo di sentirmi all’altezza ma a quanto pare il momento adatto non esiste, soprattutto per queste cose.

Parto diretta col dire che il suicidio non è mai una scelta facile, qualunque cosa voi possiate credere e/o sostenere sappiate rendervi conto per prima cosa di quanto fragile sia la mente umana.
Ci contraddistingue la diversità e quello che io considero un “dolore sopportabile” potrebbe essere letale per altri.

Quando soprattutto un personaggio famoso – attori, musicisti, ecc – arriva ad un gesto del genere il primo commento che viene in mente alla maggior parte della gente è: “Aveva un mucchio di soldi, tantissima notorietà e donne/uomini a volontà. Che egoist*!”

Cosa vi fa credere che, solo per una “manciata” di soldi in più queste persone – perché notizia shock, sono esseri umani in carne e ossa proprio come noi – non possano ammalarsi?

Immagine

 

Immagine1

 

E sì, la depressione (come tante altre cose a voi sconosciute) è una malattia.
Malattia mentale.

La depressione ti risucchia tutte le energie, ti divora proprio da dentro e piano piano ti riduce nel niente più assoluto.
La vita è fatta di colori sbiaditi, di giornate passate a letto senza energie, di lacrime, dolore o apatia totale.

E allora perché non chiedere aiuto, mi direte voi.
Perché non è mai semplice.
Non è mai semplice affrontare una cosa del genere, sentirsi sbagliati e inadeguati, avere paura perfino di sé stessi.

Ma adesso basta, non sarò io a parlarne! Qui di seguito lascerò lo spazio al blog di una persona a me molto cara che sa cosa significhi tutto questo.

Blog: Ghosts That We Know

Quando centoquaranta caratteri non bastano più

Aiutare chi aiuta

Sulla strada

 

Ps: siate più umani, fatelo per voi stessi e soprattutto basta con le stronzate che essere famosi = essere necessariamente felici.

C’è già troppa sofferenza in tutti noi.

Nel caso ne abbiate bisogno lascio il link col numero verde per la prevenzione del suicidio: Prevenzione del Suicidio

 

  • Agnese Naselli

 

 

 

 

20140002_1431174836970131_5124091926264041241_n.jpg

Chris Cornell (July 20, 1964 – May 18, 2017) & Chester Bennington (March 20, 1976 – July 20, 2017)

Annunci

Un pensiero su “Sometimes goodbye’s the only way

I commenti sono chiusi.