Articoli

Assenze.

Conosco vite della cui mancanza non soffrirei affatto – di altre invece ogni attimo di assenza mi sembrerebbe eterno.

  • Emily Dickinson

 

 

Succede a tutti, a volte (a me molto spesso in realtà), di percepire come un vuoto dentro…quasi una presenza ormai così assente che ti impedisce persino di muoverti.

Ed eccoli quei momenti in cui ti perdi in te stesso e ritrovi chi ti manca un po’ ovunque.

Tra le note di una canzone passata alla radio, tra le pagine di un libro che leggi distrattamente, tra una folla indistinta.

E la consapevolezza di sapere che quella persona non sarà mai più lì davvero ma che è solo uno dei tuoi ricordi che ti aleggia davanti agli occhi… beh ti lascia dietro un’amara malinconia.

Ci si sente stupidi, si vuole dimenticare.

Non importa cosa sia stato.

Magari un vecchio amore, ormai con un’altra vita, o qualcuno a cui non hai avuto la forza di dire “addio” per paura, poco importa.

Sono queste mancanze, quelle ormai impossibili da colmare, che ti tormenteranno più e più volte.

Ah quanto ci si sente impotenti in questi momenti, ma non puoi far altro.

 

Forse accettare che chiunque sia stata prima per noi questa assenza è importante, ma sapere che ha lasciato un pezzo di sé dentro le profondità della nostra anima, e che magari ci ha cambiati in un modo o in un altro (probabilmente anche in meglio), è qualcosa di fondamentale.

 

 

 

 

 

  • Agnese Naselli.
Annunci

2 thoughts on “Assenze.

  1. Complimenti A.N ho apprezzato il tuo articolo perché mi ha fatto ritornare alla mente tutte le persone a me care e che vorrei qui al mio fianco in ogni situazione. ❤

    Liked by 1 persona

I commenti sono chiusi.