Caro amico;

Caro amico,

questa è la vita, un grande labirinto.

 

E sai che ci sono momenti e attimi distinti.

 

Ma ci sono anche io, con le mie paure e i miei sogni.

E ci sei tu, come me.

Esattamente come me.

Uguali dentro, fuori un po’ meno…chissà.

 

Sappiamo entrambi dell’esistenza di quelle strade mai prese a causa di troppi bivi.

Bivi che tormenteranno per sempre l’anima, soprattutto se non si è poi così forti come si vuol sembrare.

Poi però ti ricordi che ci sono attimi in cui sei felice, ma lo sei davvero.

Non credi?

Non è illusione, no.

È tangibile e ti riscalda dentro, con tanta dolcezza, proprio come farebbe il sole di inizio maggio.

E ci sono quei brividi, quelli belli davvero, che invadono ogni cellula e ogni senso fino a farti dimenticare tutti i perché.

 

Ed è bello, ma a volte non basta.

Perché ci sono così tante cose al mondo, ma si dimenticano con una grande facilità e così ci ricadi.

Non volevi, lo so.

E allora ti fai carico di quei momenti in cui tutto appare così oscuro che ogni via d’uscita sembra non esserci mai stata.

Quei momenti in cui la vita sembra importi troppe scelte da prendere, fino a farti quasi precipitare nella consapevolezza del nulla.

 

La peggiore.

 

Ma guardala lì, è la luce che c’è in fondo a questa disperazione e non si spegnerà mai…solo che devi crederci davvero.

Rialzati e schiaccia quel piccolo insetto che ti fa sentire debole, che si nutre di tristezze, e inizia a vivere di bellezza.

Perché le cose belle sono così tante che alcune ancora le devi proprio scoprire da solo.

Arte, musica, passioni, l’odore dei libri nuovi, le giornate di sole o la pioggia sul viso, i sorrisi, gli abbracci, l’amore e i respiri profondi.

 

Abbi cura di te, che sei importante.

 

 

 

Poche parole a chi crede di non potersi più rialzare.

Con affetto,

Agnese Naselli.

Annunci